se le multinazionali e le multiutility ti dicono di risparmiare

e ‘ da qualche tempo che vedo pubblicità televisive, radiofoniche e a mezzo di stampa di società tipo enel, acea che sono dei colossi nel campo energetico e nel campo della distribuzione di acque.

queste pubblicità hanno come obiettivo dichiarato quello di far risparmiare all’utente queste preziose materie prime, anzi diciamolo meglio : farci risparmiare su qualcosa che per noi è indispensabile.

il tutto un pò mi puzza in quanto la mia domanda è molto semplice: perchè queste società, che guadagnano sul consumo di questi beni, ti dicono di risparmiare, nn è per loro un controsenso?

ho l’impressione che queste pubblicità hanno il fine invece di rendere “belle e buone ” queste aziende, che noi ci possiamo fidarci di loro, che sono etiche che ci sono vicine e che hanno cura di noi.

ho l’impressione che nn sia così, lo spererei ma nn è così

Published in: on maggio 17, 2007 at 5:19 pm  Lascia un commento  

acqua per tutti

Published in: on maggio 17, 2007 at 5:18 pm  Lascia un commento  

un colpo di testa di rivera ?

varrei sapere chi di quelli che hanno detto di nn essere d ‘accordo con rivera se in realta nn gli stringerebbero la mano.

ma ha detto delle parole sacrosante, pinochet, il criminale aggiungerei, è stato accolto in chiesa e nn welby: mi spiegassero il perchè.

perchè far nascere milioni di bambini malati e nn utilizzare in situazioni estreme il preservativo.

cmq con welby, quando è morto, si è aperto un solco clamoroso con la gente.

in bocca al lupo e buon evoluzionismo

Published in: on maggio 2, 2007 at 6:44 pm  Lascia un commento  

le barzellette sul caso telecom

il caso telecom e degli acquirenti mi sembra una vera e propria barzelletta, piu ‘ che per i nuovi acquirenti per quelli che si appresterebbero a fare gli uomi di affari italiani.

la cosa che mi sconcerta maggiormente e che sia da parte politica che dalla parte imprenditoriale ci si muova solo ora, cioè dopo che qlc abbia fatto la prima mossa.

domanda: perchè si sono mossi solo ora?

perchè nn fare le loro considerazioni prima?

è vero che il mercato deve essere libero, ma ci sono delle cose che nn andrebbero vendute e dovrebbero stare in mano pubblica: tipo acqua e dorsali telefoniche.

mi fanno ridere nel centro dx dove ora innalzano i valori del libero mercato, ma quando l’alitalia era in crisi nessuno di loro ha detto qlc.

continuo a sotenere che sia la nostra classe politica, che la nostra classe industriale ha ben poco di globalizzazione, pensano solo a sfruttare i lavoratori, pretendere soldi dallo stato e fare soldi.

prendo per esempio il caso you tube: un’idea cosi bella e interessante perchè deve essere sempre elaborata negli stati uniti? noi nn ne siamo in grado?

un’ idea che nel giro di un anno ha portato nelle case degli ideatori soldi per 1,68 mld di dollari e la cosa più geniale che google ha lasciato agli inventori la possibilità di sviluppare altri software:    qui ti avrebbero allontanato a calci nel cxlo

Published in: on aprile 4, 2007 at 12:08 pm  Lascia un commento  

confindustria a pancia piena

nn si e ‘ mai visto un gruppo di industriali che riesce a prendere 5 miliardi di euro dallo stato tutti in una volta, ed hanno ancora il coraggio di parlare. se poi si parla di nformatizzazione e di contenuti evidentemente parlano senza conoscere un bel niente: ma il luca conosce wikipedia, il punto informatico ? il blog di beppe ? il sito peacereporter ? il citizen journalism ?

ora tutti parlano di tutto ma nn sanno di cosa parlano: evviva l’informazione, anche la loro che io chiamerei disinformazione

Published in: on aprile 1, 2007 at 7:21 pm  Lascia un commento  

ora un governo forte

saro ‘ forse un illuso ( lo sono) ma anche se questo governo non mi piace, ora con la sconfitta al senato sara ‘ più forte: delle volte le cadute ti rafforzano ed io penso che questo accadrà.

questo governo è nato debole con troppe contraddizioni, dal punto di vista politico ho molto apprezzato prodi, nn per quello che faceva, ma dal punto di vista politico: sempre sereno nelle sue scelte, ha tenuto unita una striminzita maggioranza( grazie  alla legge elettorale fatta per dividere) e quindi credo che ora quando questo governo si rialzerà sara ‘ più forte proprio per la paura di sbagliare.

staremo a vedere

Published in: on febbraio 21, 2007 at 4:02 pm  Lascia un commento  

interroghiamoci del perche ‘

in italia esista , anche se in maniera minore certamente, ancora una forma di terrorismo.

la mia risposta e ‘ molto semplice: le condizioni della societa ‘ influenzano questo stato di cose: un lavoratore sfruttato, la presenza di personaggi che vogliono smobilitare delle piccole forme di sicurezza sociale, quest’attacco continuo ai lavoratori, beh sono tutte cose che in persone che hanno un confine molto labile tra la protesta civile e quella armata puo ‘ causare una serie di situazioni molto spiacevoli fino a sconfinare appunto in gruppi eversivi.

a tutto questo va una condanna durissima.

ma per aver ucciso la nostra terra chi pagherà?

Published in: on febbraio 19, 2007 at 11:56 am  Lascia un commento  

sui termovalorizzatori ci stanno prendendo per il cu..o!

riporto una lettera tratta dal meet up nazionale

sui cip 6 sembra che ci stiano prendendo per i fondelli: non male se i verdi ( che io in passato ho votato per una mia sensibilità ambientale) a livello nazionale hanno preso il 2% alle prossime perderanno anche questo:
Egregio Ministro Pecoraro Scanio, in data 1/2/2007 non ho potuto fare a meno di rallegrarmi della sua lettera inviata al Blog di Beppe Grillo in cui anticipava la ratifica di un DECRETO legge per impedire l’accesso ai finanziamenti rivolti alle fonti rinnovabili, i cosiddetti CIP-6, ai nuovi impianti di termovalorizzazione con queste parole:
“… Domani il CdM dovrà mantenere l’impegno preso con il parlamento e reintrodurre in decreto la norma concordata al Senato per abolire il Cip 6. La mobilitazione del popolo della rete è stata, infatti, un’iniziativa di democrazia diretta utile a sollecitare un cambiamento che non era più rinviabile.”
L’argomento è stato trattato nel CdM n. 37 del 7/2/2007, ma con mio sommo stupore la promessa è stata da Lei disattesa come risulta dal comunicato stampa del Governo, che riporto:
“su proposta del Ministro dello sviluppo economico, Pierluigi Bersani, e del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare, Alfonso Pecoraro Scanio:
un DISEGNO di legge di attuazione degli obblighi comunitari per il finanziamento all’energia da fonti rinnovabili. Con tale disegno di legge si intende destinare i finanziamenti cosiddetti “cip 6″ alle soli fonti rinnovabili; si limita, modificando la disciplina contenuta nella legge finanziaria 2007, l’estensione di tali finanziamenti ai soli impianti già realizzati e operativi.”
Mentre il decreto avrebbe avuto effetto immediato, è evidente che un disegno di legge ancora da redigere rinvia la decisione di oltre un anno.
> Per questo motivo sono a chiederLe i motivi di questo dietrofront che permetterà alle “lobbies dei rifiuti” e ai loro impianti in fase di ultimazione di usufruire a tempo indeterminato di quei finanziamenti che si vorrebbe vedere impiegati nello sviluppo delle vere fonti rinnovabili. Gradirei una risposta pubblica tramite il Blog di Beppe Grillo che ha così sapientemente utilizzato in passato e a mezzo stampa.

Distinti Saluti
INVIAMO UNA MAIL, DIFFONDIAMO LA NOTIZIA, E’ IN GIOCO LA NOSTRA SALUTE E QUELLA DEI NOSTRI FIGLI.
(testo e idea di “Bloggers di beppegrillo.it

Published in: on febbraio 11, 2007 at 5:25 pm  Lascia un commento  

finalmente un po ‘ realismo……………

si è questo di beppe un’ analisi lucida della realta ‘: la gente nn ne puo ‘ piu ‘ e per ora sta sbagliando bersaglio; quando capiranno che sono i politici il vero male se ne vedranno delle belle: gia ‘ ora sono chiusi a riccio nelle loro stanze domani avranno anche vergogna di farsi vedere per strada.

speriamo che questo momento arrivi presto.

vergogna!!!

Published in: on febbraio 10, 2007 at 10:43 pm  Comments (1)  

il ministro della giustizia rinviato a giudizio

è veramente strana questa italia: un ministro della giustizia ha avuto un avviso di garanzia; un bel conflitto d’interessi non vi pare?

vedremo come va a finire, io già lo so: indovinate?

Published in: on febbraio 9, 2007 at 7:22 pm  Lascia un commento